Menu

Olimpiadi, lavorare senza divisioni

  • Pubblicato in Notizie

«Un ritorno al punto di partenza – la candidatura di Cortina, a cui avevamo già offerto il nostro sostegno in luglio – arricchito dall’abbinamento con Milano: ora dobbiamo lavorare senza divisioni per portare le olimpiadi invernali del 2026 in Italia». Gerardo Colamarco, segretario generale di UIL Veneto, commenta così l’ufficializzazione della candidatura Milano-Cortina. «Bisogna dare atto alla Regione Veneto e al presidente Luca Zaia di non aver mai abbandonato la partita, accettando la condivisione del progetto con Milano e Torino prima e lavorando per l’accoppiata tra Lombardia e Veneto poi. Come organizzazione sindacale vogliamo sottolineare l'impatto positivo che un evento del genere potrà avere sull'economia e soprattutto sull'occupazione: un'occasione che non possiamo farci sfuggire».

back to top